FabbricoTeatro: la stagione 2018-2019

TEATRO COMUNALE PEDRAZZOLI, LA STAGIONE 2018/2019

Aumentate le proposte di prosa, confermata la musica e il teatro ragazzi.
«Per noi la qualità è sinonimo di ricerca di artisti che portino una comunità a confrontarsi su temi universali, partendo da uno sguardo sul quotidiano»

La stagione 2018-2019 del Teatro Comunale Pedrazzoli segna un nuovo inizio per NoveTeatro. Nei mesi scorsi abbiamo infatti realizzato due importanti obiettivi: abbiamo ottenuto per altri cinque anni la gestione di questo Teatro, proseguendo così la collaborazione con il Comune e la cittadinanza di Fabbrico nell’impegno che giorno dopo giorno mettiamo nel promuovere l’attività teatrale. Abbiamo inoltre ricevuto un importante riconoscimento di qualità del nostro lavoro da parte del Mibac-Ministero dei beni e delle attività culturali che ha riconosciuto NoveTeatro come “Impresa di produzione di teatro di innovazione nell’ambito della sperimentazione”. Questi due obiettivi uniti alla continuità di gestione, permetteranno al Teatro Comunale Pedrazzoli di avere sempre maggiore respiro nazionale, ospitando compagnie di rilievo del panorama italiano e puntando ad una attrattività sempre più ampia e variegata.

Aumentate le proposte di prosa, in cui viene data maggiore importanza a giovani compagnie che si stanno affacciando sul panorama nazionale con proposte innovative e di qualità. Tra i più riconosciuti titoli in Stagione segnaliamo il vincitore del premio drammaturgia «Le strade degli altri» 2017 Chaos Humanoid; Il circo capovolto, che ha conquistato tre premi al Roma Fringe Festival 2017 come miglior drammaturgia, miglior attore e premio del pubblico, Happy Hour , progetto che rinnova la collaborazione artistica di Cristian Ceresoli e Silvia Gallerano, che hanno vinto l’Oscar del teatro europeo, per il grande successo di pubblico e critica in tutto il mondo de La Merda e infine Il giardino dei ciliegi che vede sul palcoscenico il cantante de Lo Stato Sociale, Lodovico Guenzi. Non mancano i titoli classici come l’intramontabile ironia di Shakespeare in Molto rumore per nulla.

Nella nuova stagione proseguono inoltre le proposte musicali (due concerti e un musical) e gli eventi domenicali per le famiglie.

PROSA

La Stagione di Prosa quest’anno è stata arricchita di tre titoli, per un totale di nove spettacoli complessivi.

Ad inaugurare la Stagione 2018/2019, venerdì 28 settembre (in replica sabato 29 e domenica 30) è una nostra produzione di prosa classica: Molto rumore per nulla, di William Shakespeare con la regia di Domenica Ammendola. Una commedia romantica brillante, in cui si alternano i classici ingredienti shakespeariani: l’amore, l’ironia, l’inganno, i conflitti, la tragedia sfiorata, lo spiazzamento e l’umorismo.

Sabato 13 ottobre va in scena L’amore ai tempi dell’Ikea, una produzione Ars Creazione e Spettacolo con la regia di Raffaele Latagliata. Una storia d’amore contemporanea, dai dialoghi brillanti e dal ritmo incalzante che racconta uno spaccato di vita comune a molti di noi e che sottolinea quanto siamo tutti molto più simili e vicini di quanto non si pensi.

Segue venerdì 26 ottobre (in replica il 27 e 28 ottobre) Vuoti d’amore, altra produzione NoveTeatro che vede protagonisti (nonché autori dei testi) Elisa Lolli e Gabriele Tesauri (direttore artistico di NoveTeatro). Un viaggio nella vita di due persone, un raccontarsi fatto di attimi, di abitudini, di sorprese e di carezze.

Il mese successivo, domenica 18 novembre, tornano a Fabbrico, dopo il successo de “La rivoluzione è facile se sai con chi farla”, i Kepler-452. Un gradito ritorno con un ospite speciale: Lodovico Guenzi, cantante de Lo Stato Sociale. Porteranno al Pedrazzoli Il giardino dei ciliegi. Trent’anni di felicità in comodato d’uso. Il romanzo di Checov diventa l’occasione per raccontare storie ‘umane’, storie di ‘incontri’, storie di persone ‘normali’ che salgono sul palcoscenico con loro.

Sabato 1 dicembre lo spettacolo Mi chiamo Andrea e faccio fumetti porta in scena la storia di Andrea Pazienza, il più grande disegnatore italiano di fumetti. La pièce è una biografia, ma non è una biografia, è un monologo disegnato, è un omaggio al talento, è un incontro ben riuscito tra arti visive e arti teatrali.

Dopo la pausa natalizia, la Stagione riprende sabato 26 gennaio con Il circo capovolto, vincitore del Roma Fringe Festival 2017 per miglior drammaturgia, miglior attore e premio del pubblico. Andrea Lupo, diretto da Andrea Paolucci, dà vita ad uno spettacolo intenso ed emozionante, che racconta due storie parallele ma strettamente intrecciate e fonde memoria e tradimenti, famiglia e deportazione.

Sabato 9 febbraio arriva a Fabbrico un altro importante spettacolo italiano: Chaos Humanoid, vincitore del premio di drammaturgia ‘Le strade degli altri’ 2017. La fantascienza approda qui nel teatro del futuro per riflettere sul presente, sulla perdita di valori, sul relativismo, sulla visione della vita materialista e legata all’apparire. Affinché l’uomo non sia solo figlio, ma anche allievo della Storia.

A marzo (l’1, 2 e 3) torna una produzione NoveTeatro che porta per la prima volta in Italia, con la traduzione di Carolina Migli Bateson (nostra attrice e docente, ideatrice dell’English Summer Camp), lo spettacolo Shakerate! da Shakers, di John Godber (fra i più rappresentati drammaturgih inglesi) e Jane Torton. Una pièce che ha spopolato a Londra e che offre uno spaccato di vita di quattro donne: i loro segreti, i piccoli drammi, il mondo del lavoro.

La Stagione di Prosa si conclude sabato 16 marzo con uno spettacolo da non perdere: Happy Hour. Dopo aver vinto l’oscar del teatro europeo, per il grande successo di pubblico e critica in tutto il mondo de La Merda, Cristian Ceresoli e Silvia Gallerano, rinnovano la loro collaborazione artistica in questo nuovo progetto di scrittura, coinvolgendo anche Stefano Cenci, interprete stralunato e potente, con la regia affidata alla delicatezza e sensibilità di Simon Boberg, regista danese di fama internazionale.

MUSICA

Tre gli appuntamenti in calendario per il 2018/2019: due concerti e l’immancabile musical. Si comincia sabato 10 novembre con i Calaluna e il loro concerto-tributo a Fabrizio De Andrè. I Calaluna sono un riferimento per gli appassionati del genere, per la professionalità e per la continua ricerca delle sonorità e degli stili originali dei brani del grande cantautore genovese.

Il 15 dicembre è invece in programma Il contrabbasso e il soprano, concerto di musica classica che propone opere di Mozart, Shubert, Wolf e Vanhal. Sul palcoscenico il fabbricese Luca Sberveglieri al contrabbasso, Susanne Satz al pianoforte e la soprano Greta Brenner.

Ad aprile (sabato 6 e domenica 7) si chiude la stagione musicale con un musical famosissimo: Hair. La storia è conosciuta: Claude è un giovane campagnolo statunitense, chiamato alle armi per la guerra del Vietnam. Trasferitosi a New York pochi giorni prima della partenza, si imbatte a Central Park in un gruppo di Hippies. Qui si innamora della bella e ricca Sheila e viene aiutato dal nuovo gruppo di amici a conquistarla. Lo spettacolo diretto da Domenico Ammendola, accanto agli attori della Bottega delle Note di NoveTeatro, vede la partecipazione dell’Orchestra della Scuola comunale di musica di Suzzara per le esecuzioni musicali dal vivo e del Centro coreografico Tempo Danza di Reggiolo per le coreografie.

TEATRO RAGAZZI

Confermata anche la rassegna di Teatro Ragazzi come appuntamento domenicale per bambini e famiglie. Primo appuntamento è quello dedicato al Natale. Domenica 6 gennaio, in occasione della Befana, tutti a teatro con Il Natale scartato, uno spettacolo che ‘sconvolge’ il Natale per capire il vero significato di questa festa e di questo periodo così speciale. A febbraio (domenica 3) secondo appuntamento per bambini e famiglie con una favola che fa sognare: Peter Pan. Una favola che racconta il valore dell’amicizia e l’importanza della fantasia e del gioco.

BIGLIETTI: CONFERMATA LA PROMOZIONE GIOVANI

Anche per la prossima stagione abbiamo scelto di riproporre per i ragazzi sotto i 24 anni un biglietto a 5 euro per tutti gli spettacoli in cartellone.

CAMPAGNA ABBONAMENTI

Da sabato 8 settembre prende il via la campagna abbonamenti, con la biglietteria aperta il venerdì dalle 18 alle 20 e il giovedì e sabato mattina dalle 10 alle 12.30. Fino a venerdì 14 prelazione abbonati, con possibilità per gli abbonati dello scorso anno di rinnovare l’abbonamento e confermare il posto; da sabato 15 spazio ai nuovi abbonamenti. Da giovedì 27 settembre sarà infine possibile acquistare i biglietti per i singoli spettacoli in stagione.