Teatro Comunale Pedrazzoli: NoveTeatro presenta la stagione 17-18

Prosa, musica, teatro ragazzi e ‘foyer ritrovato’: a Fabbrico teatro aperto tutte le settimane

Un panorama completo di generi – dalla prosa alla musica, dalla drammaturgia contemporanea agli eventi comici – per soddisfare le esigenze del pubblico che si è confermato attento e partecipativo (affluenza complessiva di circa 4mila presenze lo scorso anno) e una grande attenzione alla qualità e alla drammaturgia contemporanea. Sono queste le caratteristiche principali di “Fabbrico Teatro. Stagione 17.18”, la nuova stagione teatrale che vede il Teatro Comunale Pedrazzoli aperto tutte le settimane. Tornano le due stagioni principali di Prosa e di Musica, dove si alternano le nuove produzioni di NoveTeatro e le ospitalità di compagnie e artisti di livello nazionale come Bebo Storti, Renato Sarti, Francesca Mazza e Angela Malfitano e Carrozzeria Orfeo per la prosa, Cisco, Daniele Bengi Benati (autore e compositore dei Ridillo) e gli Swingredienti per gli appuntamenti musicali. Confermata – e ampliata di un titolo – anche la rassegna di Teatro Ragazzi come appuntamento domenicale per bambini e famiglie.

PROSA

La stagione di Prosa si compone quest’anno di sei titoli: crediamo molto nella drammaturgia contemporanea e abbiamo scelto di inserire due spettacoli che trattano di tematiche attuali, affinché il teatro sia non solo mezzo di svago ma anche strumento di riflessione. Non manca la componente classica e quella delle nostre produzioni.

Ad inaugurare la Stagione di Prosa, venerdì 6 ottobre (in replica il 7 el’8 ottobre), è proprio una produzione NoveTeatro: “La Locandiera” di Carlo Goldoni. Si tratta di un classico del teatro e della letteratura italiana: una commedia con la regia di Gabriele Tesauri che racconta le vicende di Mirandolina, astuta giovane donna che amministra la locanda ereditata dal padre e viene corteggiata da ogni cliente, in particolare dal Marchese di Forlimpopoli e dal Conte di Albafiorita. La donna lascia ad entrambi l’illusione di una possibile conquista, mentre cerca di sedurre il Cavaliere di Ripafratta, aristocratico altezzoso e incallito misogino.

Segue l’10,11 e 12 novembre, “Il treno ha fischiato” , altra produzione NoveTeatro con la regia di Domenico Ammendola. Lo spettacolo è ispirato alla novella di Luigi Pirandello, pubblicata nel 1914, e tratta il ‘male di vivere’ e il coraggio di ribellarsi ad una società sempre più esigente. Un inno all’autenticità del proprio essere e all’immaginazione. Il 26 novembre il teatro ospita “La casa del popolo” , spettacolo prodotto dal Teatro dell’Argine di Bologna che racconta, a partire da interviste e incontri svolti tra Fabbrico a Bologna, quelle realtà tipicamente nostre delle ‘case’ in cui ci si ritrovava a fare cose ricreative come ballare o giocare a carte. Uno spettacolo che dà vita a sapori, odori e suoni e che mescola sapientemente passato e presente.

Il 2018 si apre con l’ironia di “Due vecchiette vanno a nord” , in programma il 13 gennaio. Sul palcoscenico le bravissime Francesca Mazza e Angela Malfitano nei panni di Annette e Bernadette, due sorelle anziane e, forse, un po’ represse alle prese con un viaggio rocambolesco per inumare le ceneri della madre appena persa accanto a quelle del padre. Un viaggio che è reale e metaforico insieme, un mix di humor corrosivo e di tenerezza.

Chiudono due spettacoli di drammaturgia contemporanea: “La nave fantasma” con Bebo Storti e Renato Sarti e “Thanks for vaselina” , che trattano entrambi di attualità, tra riflessioni, paradossi e ironia. “La nave fantasma”, in programma il 10 febbraio, si rifà ad un fatto di cronaca: il 25 dicembre del 1996, al largo delle coste siciliane, affondò un piccolo battello carico di migranti provenienti dall’India, dal Pakistan e dallo Sri Lanka. Le vittime furono 283: si trattava della più grande tragedia navale avvenuta nel Mediterraneo dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Bebo Storti e Renato Sarti coinvolgono gli spettatori nella rievocazione di quella vicenda e nella riflessione su uno degli argomenti più scottanti dei giorni nostri.“Thanks for Vaselina” (11 marzo), invece, tratta il tema della droga e dell’esportazione della marijuana dal Messico all’Italia. Un tema che ‘esplode’ nel surreale in uno spettacolo che guarda alle dinamiche, ai paradossi e alle ipocrisie del nostro tempo con uno sguardo ironico e graffiante sulla società.

MUSICA

La stagione di Musica, particolarmente apprezza e seguita lo scorso anno (664 presenze per tre spettacoli, con una media di 221 spettatori a serata) si amplia rispetto allo scorso anno e propone un titolo in più. Sono dunque quattro gli appuntamenti complessivi: due concerti, un musical e uno show che abbina il cibo alla musica.

Ad aprire la stagione musicale, il 2 dicembre, è “Swing cooking show” che vede protagonisti Daniele Bengi Benati (autore e compositore dei Ridillo) e gli Swingredienti in un live artistico in cui la buona musica e il buon cibo si incontrano. La band di sei elementi suona dal vivo brani originali e cover in stile swing mentre, al lavoro dietro ai fornelli, uno chef svela i propri segreti culinari. Il 20 gennaio il Teatro Comunale Pedrazzoli ospita l’orchestra sinfonica della Scuola comunale di Musica di Suzzara, diretta dal M° Paolo De Gaspari, che si esibisce nel “Concerto sinfonico”: un viaggio nella storia della musica sulle note delle melodie più famose italiane e straniere arrangiate in chiave sinfonica, un mix accattivante della miglior musica di sempre, da Beethoven ai Coldplay, da Mozart agli U2.

Il 3 marzo al Pedrazzoli arriva “Cisco in concerto”. Un ospite importante che ha segnato la storia della musica locale, prima con i Modena City Ramblers (1200 date in 15 anni di carriera) e poi, dopo il 2006, da solista. Si chiude il 14 e 15 aprile con il musical “L’estate di Baby e Johnny”. Lo spettacolo, diretto da Domenico Ammendola, è ispirato ad un cult del grande schermo, il film “Dirty Dancing” e accanto agli attori della Bottega delle Note di NoveTeatro vede la partecipazione del Corpo filarmonico “G.Rinaldi” di Reggiolo per le esecuzioni musicali dal vivo e del Centro coreografico Tempo Danza di Reggiolo per le coreografie.

TEATRO RAGAZZI

Confermata – e ampliata di un titolo – anche la rassegna di Teatro Ragazzi come appuntamento domenicale per bambini e famiglie. Un appuntamento a noi molto caro perché crediamo fortemente che il teatro sia divertimento, educazione e spazio di crescita.

Il 22 ottobre ospitiamo “Plato”, spettacolo di teatro-circo. Il 17 dicembre appuntamento con lo spettacolo di Natale: “Il carretto delle storie”, che rivisita la storia di Hansel e Gretel e della loro famiglia tanto povera. “Valentina vuole” è una narrazione per attrici e pupazzi in programma il 4 febbraio. Una favola di desideri e sogni, dell’importanza di ascoltare e di guardare negli occhi. L’8 aprile, infine, una produzione NoveTeatro in occasione della Fiera Idea Verde: “Mister Ecoschiappa”, uno spettacolo che avvicina in modo divertente i più piccini alle tematiche ambientali e alle buone abitudini ecologiche.

EVENTI

Per la stagione 2017-2018 del Teatro Comunale Pedrazzoli abbiamo voluto riservare uno spazio anche alla comicità pura, per offrire al nostro pubblico due serate di risate, cabaret e divertimento. Il 18 novembre e il 24 marzo è in programma “Zelig Lab”: sul palco si alterneranno le nuove leve della comicità, provenienti dai laboratori artistici di Zelig, fortunata trasmissione di Canale 5 e Italia1. Un’altra novità di questa stagione è la rassegna “Foyer Ritrovato”: dieci mercoledì sera per vivere il foyer come spazio di spettacolo e intrattenimento alternativo e informale, con l’alternarsi di concerti e monologhi, teatro conviviale e compagnie locali.

Clicca qui per ulteriori informazioni.

Scarica il Programma della Stagione